Alla scoperta dei borghi in Emilia Romagna da visitare tra rocche, fortezze, musei, città dipinte e paesaggi mozzafiato

I borghi dell’Emilia Romagna da visitare sono tra i più belli di tutta Italia, e molti di loro sono insigniti di premi prestigiosi per la qualità dell’offerta turistica che propongono. Questi piccoli e antichi villaggi, inerpicati talvolta su colline o speroni rocciosi, sono rimasti intatti nonostante lo scorrere del tempo e regalano delle atmosfere indimenticabili.

Abbiamo preparato una selezione di borghi prevalentemente sul versante romagnolo, di cui vi consigliamo caldamente la visita abbinando un soggiorno presso il nostro Rimini Suite Hotel.

Dozza (prov. di Bologna – 1h e 10min da Rimini)

dozza

Una cittadina di circa 6 mila abitanti che è di fatto un’opera d’arte a cielo aperto, immersa tra i prati e le vigne delle colline romagnole. Centinaia di artisti si sono recati a Dozza per lasciare il proprio contributo, rendendo il borgo un luogo magico in cui le mura delle abitazioni narrano molte storie differenti.

Il merito è dovuto alla Biennale del Muro Dipinto, una manifestazione nata nel 1960 che ogni due anni attira artisti da ogni parte del mondo. L’ideale sarebbe riuscire a visitare il centro nel mese di settembre per vedere i maestri all’opera, nell’intento di realizzare le opere d’arte che rimarranno impresse indelebilmente nei muri della città.

Non mancano i luoghi d’interesse culturale, uno su tutti la maestosa Rocca Sforzesca, ancora in ottimo stato e completamente visitabile.

Pennabilli (prov. di Rimini – 1h e 10min da Rimini)

pennabilli

Un borgo di appena 3000 abitanti che è uno spettacolo di bellezze architettoniche a cielo aperto e che ospita tanti musei per rivendicare la sua importanza culturale. Il borgo era caro anche al poeta Tonino Guerra, che più volte ha parlato di Pennabilli come del paesello tipico della concezione medievale.

Nel 2010 gli viene assegnata la cosiddetta “Bandiera Arancione” dal Touring Club Italiano, destinata ai luoghi che fanno del turismo a 360 gradi il proprio fiore all’occhiello e che hanno molto da offrire al pubblico.

Impossibile riassumere in poche righe tutto ciò che c’è da vedere a Pennabilli, ma tra gli edifici di interesse culturale e religioso citiamo la magnifica Cattedrale di San Leone, realizzata nel 500, e L’antico Palazzo Comunale presso cui ha sede il Museo del Calcolo e della Matematica, che concerne strumenti di misurazione e calcolo che hanno fatto la storia delle popolazioni dai Sumeri ad oggi.

Montefiore Conca (prov. di Rimini – 45min da Rimini)

montefiore-conca

Bandiera arancione del Touring Club Italiano e facente parte del circuito “I Borghi più Belli d’Italia”, Montefiore Conca deve la sua fama anzitutto alla Rocca, un imponente manufatto malatestiano che svetta sulla vallata del fiume Conca.

Il borgo è visitabile in qualsiasi stagione dell’anno e offre un paesaggio mozzafiato, interessanti monumenti e la possibilità di vivere antichi percorsi da utilizzare a piedi, a cavallo o in bicicletta. Sentieri che dalla località Pedrosa conducono a Gemmano e alle Grotte di Onferno passando per il torrente Ventena e rigogliosi boschi.

A tal proposito, ti segnaliamo un articolo di approfondimento sul trekking in romagna: trekking in romagna: i principali percorsi

Completa il tutto la qualità delle strutture ricettive, dov’è possibile trovare qualsiasi tipologia di soggiorno a seconda delle proprie esigenze personali.

Montegridolfo (prov. di Rimini – 45min da Rimini)

montegridolfo

Montegridolfo, nel dicembre del 2016, è stato chiamato a rappresentare l’Emilia Romagna nel format “Il Borgo dei Borghi” organizzato dal programma di RAI 3 “Il Kilimangiaro”, in cui il paese è stato approfonditamente esplorato anche con l’ausilio di un drone. Un risultato incredibile per un paese di poco più di 1000 abitanti.

Tappa fondamentale il Museo della Linea dei Goti, che ospita al suo interno una vasta collezione di armi, macchine da guerra e altri cimeli bellici. Montegridolfo è anche sede di una Fortezza malatestiana e di edifici religiosi quali la Chiesa di San Rocco (con una splendida tela raffigurante la Madonna col Bambino adorata dai Santi Sebastiano, Rocco e Giacinto di Guido Cagnacci), la Chiesa di San Pietro e il Santuario della Beata Vergine delle Grazie.

Brisighella (prov. di Ravenna – 1h da Rimini)

brisighella

Atmosfere suggestive avvolgono il piccolo borgo medievale di Brisighella. La cittadina si adagia su dei pinnacoli rocciosi che la innalzano come per metterla in mostra: sul primo pinnacolo è situata la Rocca manfrediana del XIV secolo, sul secondo il Santuario del Monticino e sull’ultimo la caratteristica Torre dell’Orologio.

Da antica roccaforte a cittadina incantevole, oggi Brisighella è inserita tra i Borghi più Belli D’Italia e ha ricevuto anch’essa la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, soprattutto per l’eccellente qualità di vita di coloro che la abitano.

Visitabile tutto l’anno per la forte tradizione eno-gastronomica e gli edifici storici e religiosi, consigliamo in particolare il periodo di giugno-luglio, in cui si tengono le note Feste Medievali.

San Leo (prov. di Rimini – 45min da Rimini)

san-leo

“Un solo papa, un solo Dio, un solo forte di San Leo”.
Questo è il detto romagnolo con cui il popolo ama citare la fortezza millenaria di San Leo, una delle più splendenti che la Romagna ha da offrire. Oggi meta di sicuro fascino per i visitatori, che ne apprezzano l’imponenza e l’eleganza scenografica, un tempo costituiva una roccaforte strategica dal punto di vista militare.

La fortezza è completamente visitabile ed è aperta tutti i giorni, festivi compresi, dalle ore 9:00 alle 18:45. Maggiori info si possono rinvenire sul sito ufficiale: http://www.san-leo.it/

È opportuno fare un accenno agli edifici religiosi presenti a San Leo e dintorni, come il Convento di Sant’Igne, la cui fondazione è dovuta all’opera di San Francesco d’Assisi, e la Cattedrale di San Leo, un gioiello antico e prezioso dedicato al santo patrono Leone e databile al 1173.

Saludecio (prov. di Rimini – 40 minuti da Rimini)

saludecio

La bella Saludecio è una cittadina placida e misteriosa, con il suo dedalo di viottoli che mostrano un impianto tipicamente medievale.

Si tratta di uno dei borghi più interessanti e bizzarri dell’Emilia-Romagna, che deve la sua fama principalmente ai Murales che le hanno fatto guadagnare il soprannome di “Città dei Muri Dipinti”: 40 sono le opere che abbelliscono l’abitato e decorano le case in un percorso affascinante e suggestivo.

Tra gli edifici da visitare vi sono la settecentesca Chiesa di San Rocco e la più moderna Chiesa di Santa Maria del Monte, che appartiene al ‘900 ed è stata edificata in onore della Madonna di Fatima.

Verucchio (prov. di Rimini – 30min da Rimini)

verucchio

Paese di 10.000 abitanti collocato nella vallata del Marecchia, è strutturato in due parti: la prima è quella del centro storico di Verucchio, mentre l’area incentrata su economia e industria è chiamata Villa Verucchio, che è un concentrato di botteghe artigianali e stabilimenti moderni in accordo con la fiorente attività agricola che si svolge in zona.

Bandiera arancione del Touring Club dal 2005, Verucchio è un borgo di sicuro fascino su cui è stato fatto un importante lavoro di mantenimento e ottimizzazione dei servizi.

La Rocca Malatestiana, detta anche Rocca del Sasso, è la fortezza che diede i natali a Malatesta da Verucchio nel ‘200, una figura della Divina Commedia che viene citata da Dante con il nome di Mastin Vecchio.

Gli edifici sacri sono molteplici e tra di essi segnaliamo la Collegiata di San Martino, la Pieve romanica di Sant’Antonio, la Chiesa del Suffragio e la Pieve di San Martino in Rafaneto. Il luogo religioso simbolo di Verucchio è il Convento di San Francesco, che le credenze popolari fanno risalire al 1213, l’anno in cui San Francesco di Assisi l’avrebbe fondato per poi piantare un cipresso nel chiostro…che oggi misura 25 metri di altezza.

Longiano (prov. di Rimini – 30min da Rimini)

longiano

Longiano ottiene nel 2005 la Bandiera Arancione dal Touring Club Italiano, riuscendo a distinguersi per la qualità dell’offerta turistica in termini di varietà, informazioni, strutture ricettive e ambiente. Longiano è un paese che ha conservato il suo impianto medievale, rappresentato in primis dal Castello Malatestiano datato VII secolo, e che offre una proposta museale ricca come il Museo della Ghisa, il Museo del Territorio, il Museo d’Arte Sacra e la Galleria delle Maschere.

Molti anche gli eventi e le manifestazioni che si tengono nel paese, tra cui segnaliamo la Sagra della Ciliegia che si tiene tra fine maggio e inizio giugno, la Settimana Longianese a fine luglio e Longiano dei presepi dall’8 dicembre al 22 gennaio.

San Giovanni in Marignano (prov. di Rimini – 28min da Rimini)

san-giovanni-in-marignano

San Giovanni in Marignano è parte dei Borghi più Belli d’Italia e fu il più importante granaio della signoria dei Malatesta. La struttura urbanistica attuale e le fortificazioni dell’attuale paese testimoniano l’importanza che il borgo avesse nel ‘300 e nel ‘400, e sono ancora oggi presenti per le vie del borgo circa 300 fosse granarie ipogee per la conservazione di cereali.

Oltre al complesso di fortificazioni che circonda il paese – forse attribuibile a Filippo Brunelleschi – meritano una visita la Chiesa di Santa Lucia, il piccolo Teatro Massari e la Chiesa di Santa Maria in Pietrafitta.

Per il tuo soggiorno esclusivo sulla Riviera Romagnola, scegli il Rimini Suite Hotel

Rimini Suite Hotel è un nuovissimo boutique hotel 4 stelle con piscina a Rimini. Siamo situati a 100mt dal mare, vicino a Rimini Fiera, e siamo la scelta ideale per famiglie, coppie e viaggiatori business. Vieni a goderti la vacanza elegante ed esclusiva che meriti, immerso nel calore tipico del nostro territorio. Scopri le nostre offerte speciali

Siamo sempre a disposizione per ulteriori informazioni o per un preventivo personalizzato.
Rimini Suite Hotel: 0541 732518 - info@riminisuitehotel.it

Blocca la tariffa più conveniente per le tue vacanze
Prenota Ora
Oppure contattaci direttamente: