12 mesi di appuntamenti imperdibili in Romagna tra sagre, festival, fiere e feste che celebrano le tipicità di un fantastico territorio

La Romagna è una terra unica per la varietà delle bellezze e dei paesaggi che si possono incontrare, dal mare all’entroterra, e per la varietà anche dei suoi prodotti tipici che sono di difficile quantificazione dato l’elevato numero. Prodotto tipico in molti casi fa rima con sagre, e la Romagna anche da questo punto di vista è un’eccellenza, con un ricco calendario spalmato per i 12 mesi dell’anno che vede eventi dedicati a prodotti o singoli settori in piccoli paesi dell’entroterra che sono diventati appuntamenti fissi e di forte richiamo di pubblico.

Ecco i principali appuntamenti delle sagre di Romagna da gennaio a dicembre (in molti casi non essendoci ancora una programmazione definitiva le date che segnaliamo sono indicative e si rifanno agli eventi passati) .

GENNAIO

Il primo appuntamento dell’anno per le Sagre di Romagna è a San Mauro Pascoli (FC) dove nel terzo weekend del mese da venerdì 18 a domenica 20 va in scena la “Festa de Bagoin ma la tora”, evento dedicato al maiale con degustazioni e stand ma anche un modo per rinvigorire la tradizione contadina riscoprendo la lavorazione della carne in loco.

Sempre maiale protagonista nell’ultima domenica del mese alla “Festa del Maiale” di Montiano (FC) dove in piazza Maggiore tra stand e mercatino si trascorre una giornata di festa con musica, specialità culinarie e anche in questo caso con l’antica lavorazione del maiale.

FEBBRAIO

A febbraio tra le tante manifestazioni ce n’è una che da qualche anno celebra la Romagna in toto: la Fiera Nazionale dell’identità romagnola evento che racchiude tutto ciò che rappresenta la Romagna in Italia e nel mondo, ovvero tradizioni, cultura, cucina, prodotti tipici e…i romagnoli stessi.

L’evento, che nel 2019 è arrivato alla 4° edizione, si terrà dal 22 al 24 febbraio alla Fiera di Cesena, ed è una sorta di grande sagra che ne racchiude tante in un’unica kermesse all’interno dei padiglioni fieristici che sono divisi per tema, ognuno per raccontare e celebrare un pezzettino di Roamgna.

MARZO

Il terzo mese dell’anno è in genere quello delle feste di Carnevale e una delle più importanti in Romagna è il “Carnevale dei ragazzi” in programma nel 2019 dal 3 al 5 marzo a Granarolo Faentino. Nella festa di Granarolo sono presenti tutti gli elementi caratteristici delle feste carnevalesche, con maschere, carri allegorici, giochi, dolci e bambini scatenati. Particolarmente curati i carri allegorici che sono delle vere e proprie opere d’arte realizzate in carta pesta da artisti locali con l’aiuto di tanti appassionati.

Sfilata e carri allegorici protagonisti anche in un’altra festa tipicamente romagnola, la Segavecchia di Cotignola che, secondo tradizione centenaria, celebra una sorta di liberazione dalle brutture e l’inizio di una nuova stagione. La Segavecchia di Cotignola va in genere in scena nel primo weekend di marzo con un programma ricco di musica, cultura, giochi e gli immancabili stand gastronomici.

Cibo al centro di un altro evento marzolino, ovvero la Sagra della Seppia, appuntamento che si svolge a metà mese a Pinarella di Cervia ed organizzato dall’Associazione Antichi Sapori di Romagna con protagonista assoluta la seppia abbinata nei vari piatti della tradizione romagnola.

APRILE

Aprile è in genere il mese di Pasqua e nel 2019 cadrà il 21 aprile. Tra le tante iniziative de giorno successivo alla Pasqua segnaliamo il Palio dell’Uovo, evento all’interno della celebra Sagra dell’Uovo di Tredozio (FC). Il Palio è una sfida che mette di fronte i 4 rioni cittadini nell’alveo fluviale vicino alla piazza e si disputa su differenti specialità: l’uovo al bersaglio, l’uovo nel pagliaio, il tiro alla fune e la battaglia delle uova, tutte competizioni dove si mettono in evidenza differenti abilità e al termine delle quali viene celebrato il rione vincitore. Prima del Palio va in scena una spettacolare sfilata dei 4 rioni per le vie del paese.

Per gli amanti di erboristeria e ambiente l’appuntamento giusto è a fine mese a Saludecio con Saluserbe con il centro storico del piccolo paesino della Valconaca animato da mercatini, eventi culturali, spettacoli e stand tutto all’insegna del naturale e di tutto quello che ruota intorno al settore

MAGGIO

Dici maggio e dici primavera, con i suoi colori che trasformano la Romagna in una terra ancor più fantastica.

A San Piero in Bagno (FC) nel primo weekend del mese ecco la Sagra di Primavera, dedicata a prodotti, piante, giardinaggio, ma anche all’artigianato locale. Nella zona centrale del paese vengono allestiti i vari stand e il programma è arricchito da show musicali ed eventi anche per bambini.

Appuntamento più culinario a Lavezzola (FC) con la Sagra del Tortellino e della Porchetta, tre giorni dedicati a questi due prodotti tipici rivisitati in tutte le maniere possibili. Oltre a tortellini e porchetta alla sagra che si svolge nelle due piazze di Lavezzola non mancano eventi collaterali per trascorrere piacevoli serate in compagnia.
Nel bellissimo Parco delle Terme a Fratta Terme a fine mese va invece in scena la “Sagra della fragola”, appuntamento che celebra il gustoso frutto rosso e propone anche tanti giochi per famiglie e bambini

GIUGNO

Primi eventi estivi nel mese che dà il via ufficiale alla bella stagione. Nel weekend prima del 21 a Bertinoro ecco “Vini e Sapori in strada”, sagra dedicata a vini e prodotti tipici della tradizione romagnola degustati tra le vie centrali del paese forlivese

Poco dopo il 21 giugno si festeggia invece a Cesena il santo Patrono San Giovanni con la tradizionale “Cesena in Fiera”, un lungo weekend di espositori, spettacoli, concerti, gastronomia e cultura che celebra anche il solstizio d’estate.

Nello stesso periodo a San Giovanni in Marignano (RN) si svolge la leggendaria “Notte delle Streghe”, kermesse unica nel suo genere con un intero paese addobbato a tema, mercatini tra magia e alchimia, spettacoli con artisti internazionali e stand gastronomici in ogni angolo della città.

LUGLIO

Il mese centrale dell’estate si apre con uno dei festival teatrali all’aperto più affascinanti, il Plautus Festival di Sarsina (FC). Il festival celebra Tito Maccio Plauto, commediografo latino nato proprio a Sarsina nel 254 a.C. e vuole quindi dare sostegno e visibilità a questa antica arte. Il festival prosegue generalmente per diverse settimane contraddistinte da decine di eventi e rappresentazioni nell’arena Plautina nei pressi del centro del paese interpretate da ospiti di importanza nazionale e internazionale.

Meno cultura e più cucina a metà mese alla Sagra della Fiorentina di Poggio Torriana mentre a Rimini si celebra il mare in “P-assaggi di mare”, una serie di eventi che vuole riscoprire i luoghi della pesca, i prodotti e la marineria

AGOSTO

Ad agosto, subito dopo Ferragosto diventa protagonista la Valconca con due importanti eventi in due paesi distanti pochi chilometri: Mondaino e Saludecio (RN).

Un tuffo indietro nel tempo di oltre 200 anni a Saludecio con l’800 Festival che ricorda appunto il secolo 19° quando la cittadina medievale era il cuore nevralgico della vallata; durante i giorni di festa per le vie del centro, trasformato per l’occasione, si rivivono quei leggendari anni con mercatini, spettacoli a tema, sfilate e stand.

Salto indietro nel tempo e atmosfere simili anche a Mondaino per il tradizionale Palio del Daino che trasforma il borgo in un borgo medievale con tutte le relative ambientazioni e scenografie.

Montescudo (RN) celebra invece ad agosto la patata con la Sagra che si svolge in genere nel secondo weekend del mese: storia, racconti, musica e soprattutto la patata proposta in tutte le possibili ricette della tradizione romagnola.

SETTEMBRE

A settembre si cominciano ad assaporare profumi e sapori d’autunno come a Perticara-Novafeltria (RN), due paesi della Valmarecchia dove per tutte le domeniche del mese si svolge la Sagra della polenta e del sottobosco tra visite guidate nei boschi, mercatini, giochi e tutti i prodotti del rigoglioso sottobosco romagnolo.

Sapori d’autunno protagonisti anche a Sarna (RA), antica pieve nei pressi di Faenza dove nel terzo weekend del mese c’è la tradizionale sagra nel centro del paese con un mix di spettacoli, mostre e degustazione dei prodotti tipici.

A fine mese ci si sposta a Santarcangelo (RN) per la Fiera di San Michele conosciuta anche come Fiera degli Uccelli, evento che propone esposizioni di animali, piante, fiori e giardinaggio in genere.

OTTOBRE

Nel mese più tipicamente autunnale l’attore principale è il tartufo con innumerevoli sagre nei paesi dell’entroterra tra cui spicca la Fiera nazionale del tartufo bianco pregiato di Sant’Agata Feltria (RN), manifestazione che si svolge tutte le domeniche ed ha assunto ormai una veste e un’importanza riconosciuta anche fuori dalla regione. Stand e mercanti propongono il re tartufo in tutte le possibili vesti, mentre passeggiando per le vie di Sant’Agata si possono godere anche stupendi scorci di questo antico paese.

Si cambia provincia ma non il prodotto e Dovadola (FC) ecco un’altra Sagra del Tartufo, questa volta nell’entroterra forlivese per le terza e quarta domenica del mese.

Altro prodotto tipicamente autunnale è la castagna con alcune tradizionali sagre a lei dedicata come a Ranchio (Sarsina) e a Montefiore Conca (RN), in entrambi i casi oltre alla castagna si abbinano altri sapori tipici della stagione oltre a spettacoli e mostre.

NOVEMBRE

Ancora autunno ed ancora prodotti tipici protagonisti a novembre come la Fiera del Formaggio di Fossa Dop di Sogliano (RA) in programma da metà e fine mese di domenica in un susseguirsi di eventi, convegni, mostre e degustazioni dedicate al celebre formaggio dal profumo e gusto altamente riconoscibile.

La Sagra del Bartolaccio “E’ Bartlaz” di Tredozio (FC) celebra i sapori romagnoli e in particolare questo tipico “cassone” a forma di mezzaluna e imbottito di ogni prelibatezza; nelle prime due domeniche del mese ecco dunque stand ed eventi lungo le vie del paese per due giornate di grande festa soprattutto per i palati.

Ha radici antichissime (7 secoli) la Fiera di San Rocco in programma a Faenza la prima domenica di novembre dove migliaia di visitatori possono assistere a rievocazioni storiche, dagli antichi mestieri alle battaglie, e rivivere le atmosfere di una volta.

DICEMBRE

Sant’Agata Feltria dopo l’evento di ottobre dedicato al tartufo torna protagonista a dicembre con la più importante fiera dedicata al Natale ovvero il “Paese del Natale”, manifestazione ormai riconosciuta e apprezzata in tutto il centro Italia. Il paesino della Valmarecchia si trasforma infatti in un caldo e affascinante luogo tra luci, addobbi e tutto ciò che caratterizza il Natale, compresi giochi e intrattenimenti per i bambini come la casa di Babbo Natale, la dimora degli Elfi, il recinto delle renne per far vivere loro momenti indimenticabili

 

Per il tuo soggiorno esclusivo sulla Riviera Romagnola, scegli il Rimini Suite Hotel

Rimini Suite Hotel è un nuovissimo boutique hotel 4 stelle con piscina a Rimini. Siamo situati a 100mt dal mare, vicino a Rimini Fiera, e siamo la scelta ideale per famiglie, coppie e viaggiatori business. Vieni a goderti la vacanza elegante ed esclusiva che meriti, immerso nel calore tipico del nostro territorio. Scopri le nostre offerte speciali

Siamo sempre a disposizione per ulteriori informazioni o per un preventivo personalizzato.
Rimini Suite Hotel: 0541 732518 - info@riminisuitehotel.it

Blocca la tariffa più conveniente per le tue vacanze
Prenota Ora
Oppure contattaci direttamente: